L’uomo del monte

18 febbraio 2014

Pietre

18 febbraio 2014

Di smagliature, capezzoli mutanti e soluzioni naturali

18 febbraio 2014
empty image
empty image

ragadi smagliatureSarò franca: tornare esattamente come prima – ammesso che sia un’opzione desiderabile, eh.. – è una chimera. Almeno per quelle come me, che non sono nate immuni alla forza di gravità, all’azione dei radicali liberi e alla potenza della ritenzione idrica. La gravidanza è una specie di tsunami che investe, nel bene e nel male, tutti gli organi, apparati e tessuti di cui ci ha generosamente provvisto quella gran mattacchiona di Madre Natura. E se sul giro vita boteriano e sul capello-da-allattamento stile Maga Magò possiamo almeno sperare di averla vinta col tempo, beh, ho come l’impressione che un paio di tette che abbiano asservito alla loro funzione primaria per qualche mese difficilmente possa riacquistare esattamente l’aspetto di prima.

Parlo di smagliature, certo. Ma anche di capezzoli geneticamente modificati (dalle ragadi e dalle loro infinite varianti) e di tessuti che assumono la consistenza della plastilina bagnata. La buona notizia è che limitare i danni è possibile, costa poco e non fa male alla salute. Cosa? Non fare bambini? In effetti quella sarebbe la madre delle soluzioni, mi si passi la metafora. Ma io mi riferivo a rimedi meno drastici, come l‘olio di mandorle dolci per prevenire le smagliature (non solo sul seno, ovviamente) e il burro di karité per preparare il seno all’allattamento. E a proposito di capezzoli infiammati, la vitamina E e la lanolina possono fare miracoli per lenire, reidratare, nutrire.

Scegliete sempre formulazioni pure (controllate l’etichetta!) e, se possibile, preferite prodotti biologici e privi di profumazioni artificiali. Potete trovare altri consigli in tema di smagliature e ragadi al seno in questo mio articolo di GreenStyle.it.

3 comments

  1. Sì confermo l’olio di mandorle dolci è miracoloso sia per le smagliature della pancia che quelle del seno. Va usato però da subito, sia sul seno che sulla pancia, ogni giorno e dal primo mese di gravidanza, in questo modo si evitano le smagliature. Ho allattato la mia prima figlia per 2 anni e la mia seconda per 1 anno e mezzo e non ho avuto grandi danni al seno, anzi… .

  2. Devo essere sincera: sono più magra ora che prima della gravidanza. Forse proprio perché impaurita all’idea di perdere il mio peso forma, ho, senza mai andare in palestra, perso peso rispetto a prima di avere la mia bambina. Lo stress, i risvegli, forse il non aver mai allattato, non saprei… Però ho smaltito i nove chili presi in gravidanza e ne ho persi altri sei!

Lascia un commento!