Come far mangiare la frutta a un bambino

29 luglio 2016
estrattore di succo featured

Nei suoi primi anni di vita, mio figlio Davide avrà mangiato come minimo un paio di quintali di frutta fresca. Era un divoratore seriale di macedonie, un appassionato di frullati, un fanatico di spicchi, fette e acini. A chi gli proponeva un biscotto, rispondeva quasi sempre di preferire la frutta. Ben felice (per quanto un po’ sorpresa) di questa sua passione fruttariana, mi illudevo di …

Continua a leggere

Perdere un figlio: intervista sulla maternità interrotta

27 luglio 2016
maternità interrotta

Erika Zerbini è genovese, ed è madre di cinque figli. Tre di loro stanno crescendo accanto a lei, le altre due sono morte mentre le stava ancora aspettando. Da allora, Erika cerca di condividere il più possibile la sua esperienza di madre interrotta (anche attraverso il suo blog Professionemamma.net e diversi libri sull’argomento), per aiutare altri genitori in lutto, e contribuire a rompere certi tabù e …

Continua a leggere

Il nome di mia figlia

25 luglio 2016
nome flavia

Un soffio di vento, la risata di un folletto, una brezza fresca che accarezza la pelle. Flavia. Abbiamo scelto il tuo nome per il suono lieve e flautato che ha. Come un auspicio di leggerezza, da pronunciare con gli occhi socchiusi e la mente sognante. Un nome antico e importante, ma delicato e sincero. Non troppo comune ma neanche particolarmente esotico o stravagante. Un nome normale. Latino, classico. …

Continua a leggere

Quel tempo perso per sempre: intervista sulla depressione post partum

22 luglio 2016
depressione post partum

Valentina Colmi è una giornalista e blogger, ed è la mamma di Paola e di Vittoria. Il nome della sua secondogenita non è stato scelto a caso, ma per celebrare la liberazione di sua madre dalla depressione post partum, che l’aveva quasi spezzata dopo la nascita della prima figlia. Valentina scrive di depressione perinatale nel suo sito Post-partum.it, e a questo tema così importante e ancora così sottovalutato, …

Continua a leggere

Tu, figlia mia, non sei me

20 luglio 2016
tu non sei me

La tentazione, credo, è sempre in agguato. Quella di guardarti e scorgere nei tuoi occhi una piccola me stessa. Intuire, nei tuoi tratti che tanto mi somigliano, una parte di quello che sono stata e che sono ancora. Di quello, soprattutto, che sarei voluta diventare e che invece non sarò mai. Crescerti come se fossi una me in miniatura. Abituarti alle cose che amo, vestirti …

Continua a leggere

Duemila ore

19 luglio 2016
duemila ore

Saranno oltre duemila ore, facendo una stima per difetto. Più di 83 giorni, circa due mesi e mezzo. Il tempo che negli ultimi tre anni e mezzo ho trascorso accanto ai miei figli aspettando che si addormentassero. Ore lente, spesso vuote, qualche volta interminabili. Passate al loro fianco, di solito vicinissimi, abbracciati stretti, avvinti come se stare appiccicati fosse il solo modo possibile per scacciare i …

Continua a leggere

Il posto più strano dove ho cambiato un pannolino (biodegradabile)

18 luglio 2016
pannolini ecologici nappynat

C’è stata quella volta, in montagna. Mio figlio era minuscolo e l’ho cambiato in equilibrio su una lamina di dolomia rosa luccicante. Magari non è stato il posto più strano dove ho cambiato un pannolino, ma di certo il più suggestivo. Ricordo che il panno usato è poi finito arrotolato stretto in un sacchetto per essere riportato a valle con noi, perché al rifugio non …

Continua a leggere

Post sponsorizzati: perché li scrivo e come li scrivo

15 luglio 2016
post sponsorizzati

Non so se sia perché chi scrive è visto dai suoi lettori con un’aura romantica e idealizzata. O se è perché siamo talmente abituati a diffidare della pubblicità da sentirci in qualche modo ingannati quando ce ne propongono una. Ma ogni volta che pubblico un post sponsorizzato, il commento arriva puntuale. Bel post, peccato che sia una pubblicità. Ed è per questo che sto scrivendo questo …

Continua a leggere