Primi passi

11 febbraio 2016
primi passi

Quando un bambino impara a camminare, c’è sempre un momento preciso in cui smette di tenerti per mano perché ne ha bisogno per riuscire a stare in equilibrio, e comincia a farlo, invece, per condurti dove lui desidera. Apparentemente cambia poco, e invece il mutamento di prospettiva è di portata rivoluzionaria. Lui continua ad afferrarti con le dita, ma all’improvviso ti trascina dove vuole, invece che aggrapparsi a te. È …

Continua a leggere

Tre

8 febbraio 2016
tre

Tre volte di più, la fatica che faccio per farti “volare” tra le mie braccia, ora che sfiori i 17 chili. Tre, quelli che siamo diventati col tuo arrivo. Il numero perfetto, ma che è diventato davvero tale quando siamo passati a quattro. Più micio. Tre volte di meno il tempo che passo dormendo, rispetto a prima che nascessi (ma in questo hai una piccola complice …

Continua a leggere

La vera magia

4 febbraio 2016
1454565593235

Immagina di avere pochi anni. Di trovarti in una stanza buia in compagnia di altri bambini e qualche adulto, e di tracciare un disegno nell’oscurità, tenendo sospesa a mezz’aria una piccola luce a Led. Immagina di sentire, dopo una trentina di secondi, lo scatto dell’otturatore di una macchina fotografica, e di vedere apparire all’improvviso sul display proprio il tuo disegno. Fatto di luce. Immagina ancora …

Continua a leggere

Famiglia, adozioni e paradossi (e Cirinnà, che non parla di utero in affitto)

3 febbraio 2016
adozioni gay

Sono giorni, ormai, che gli italiani si accapigliano senza respiro su una questione che in realtà non esiste. Un grande classico della democrazia ai tempi di Facebook. Un sacco di gente, soprattutto quelli che si dichiarano contrari senza se e senza ma, sembra convinto che il Parlamento stia discutendo una legge che vuole aprire alle coppie omosessuali la possibilità di adottare dei bambini provenienti da …

Continua a leggere

Dialogo tra due madri

1 febbraio 2016
due madri

(Continua dal blog di Lucrezia) “Dopo mangiato lei si addormenta, e io mi fiondo al computer. Lavoro veloce, di solito male, di certo mai bene quanto vorrei. La testa corre tra cento progetti, le dita si interrompono di continuo per cambiare schermata, applicazione, programma. Il cuore batte, lo stomaco ogni tanto protesta. Il tempo non basta mai, la concentrazione nemmeno. La colpa torna a bussare. …

Continua a leggere

Fratelli

29 gennaio 2016
1448871016996

Due bambini quasi coetanei, due fratelli. Lui ha parlato tardissimo, a voce sempre alta. In una lingua a tratti stravagante e un tantino ostica. Lei che ripete le parole come se fosse la cosa più naturale del mondo. Con una vocetta limpida e sottile. Lei non ha quasi pianto per mesi, lui tantissimo (per colpa nostra, mi sa). Entrambi, quando strillano, sfiorano tuttora la soglia del …

Continua a leggere

Le tue profondità

27 gennaio 2016
io profondo

Nella notte, all’improvviso, un suono squarcia il silenzio. Fragoroso, acquatico, quasi amniotico. È il tuo mondo interiore che sconfina, violando l’orizzonte labile del tuo piccolo corpo. Il tuo io più viscerale che dilaga. Calore. Umori. Odori animali. Non possiamo saperlo, ma questo sarà solo l’inizio. Il primo miglio di un lungo viaggio alla scoperta delle tue profondità. La nostra vita inondata dalle tue profondità. Il …

Continua a leggere

Babywearing: 5 differenze tra fascia e marsupio ergonomico

25 gennaio 2016
liliputi marsupio

Portare i bambini è davvero per tutti. Basta individuare il supporto più adatto, che va scelto in base a diversi criteri: età del bambino, abitudini dei genitori, disponibilità a imparare le legature, budget da investire, etc. La fascia lunga è sicuramente il supporto più versatile, ma anche quello che richiede la maggiore dimestichezza. Il marsupio, purché sia davvero ergonomico, ha dalla sua una innegabile praticità …

Continua a leggere