Perché leggo ai miei figli (la riscossa del topolino)

16 aprile 2015
Topo tip

Se il Genio della lampada mi consentisse di esprimere tre desideri per i miei figli, credo che chiederei per loro salute, passione e l’amore per i libri. E non c’entrano nulla la cultura e la conoscenza, né la voglia di una madre un po’ radical-chic di sapere i suoi figli sempre “in buona compagnia”. Non è questo. È che al mondo non c’è niente come …

Continua a leggere

Solo per oggi

15 aprile 2015
IMG_20150415_094328

Quello che vorrei fare oggi non ha niente a che vedere con la me madre. Ma neanche con la moglie, la professionista o la donna adulta. L’amica o la figlia. Oggi vorrei tornare ad essere la ma bambina. Nient’altro, solo per oggi. Per 24 ore. Tornare a pensare che tutto potrebbe ancora accadere e, soprattutto, che non devo deciderlo io. Che non devo deciderlo oggi. …

Continua a leggere

Pasqua alle terme in Val d’Orcia con i bambini

14 aprile 2015
pienza val d'orcia

Cosa fa per Pasqua una mamma che ha passato gli ultimi 5 mesi della sua vita chiusa in casa alle prese con i malanni di stagione dei suoi due figli piccoli, dormendo poco e sgobbando tanto? Semplice: se ne va alle terme. O almeno è quello che ho fatto io insieme alla mia famiglia, per dichiarare conclusi i lunghi mesi di clausura invernale e dare …

Continua a leggere

Non è soltanto cibo

13 aprile 2015
latte materno

Di solito si tende a farne una questione di mera nutrizione. I corsi pre parto, i consultori, le ostetriche, i forum online, i pediatri: i cosiddetti esperti sono inclini a trattare il tema allattamento come se fosse una scelta che influenza esclusivamente (o quasi) l’alimentazione del bambino, e in modo ad essa direttamente correlato, la sua salute e lo sviluppo del suo sistema immunitario. Ma …

Continua a leggere

Perché?

9 aprile 2015
1428567707759

Metti che tuo figlio di poco più di due anni spiccichi al massimo una decina di parole. Metti che si tratti quasi esclusivamente di vocaboli che designano cose che lui ama al punto da ritenere assolutamente indispensabili. Tipo la pizza. Oppure Orso di Masha e Orso. Metti che finora non abbia ancora, nemmeno una volta, articolato una frase vera e propria. Aggiungi che la sua …

Continua a leggere

Sarebbe più facile?

8 aprile 2015
sarebbe più facile

Sarebbe più facile, nei giorni in cui non vai all’asilo, comprarti ogni volta un giocattolo nuovo sperando che ti tenga impegnato almeno per un po’, piuttosto che portarti a giocare in giardino, sapendo che passerai ore a divertirti con le foglie, i sassi, i gusci delle chiocciole, e soprattutto con la terra umida? Che dovrò faticosamente convincerti a tornare a casa, a toglierti i vestiti …

Continua a leggere

Resurrezione

3 aprile 2015
alba luce

Quello che si è appena concluso è stato l’inverno più faticoso della mia vita, di gran lunga. Non il più triste, probabilmente il più solitario, di sicuro malaticcio a livelli record. Non che la cosa mi abbia stupito, devo dire, ma è stata dura. Meno di quanto avessi temuto nelle mie stime più pessimistiche, più di quanto abbia osato sperare nei momenti migliori dell’ultimo semestre. …

Continua a leggere

Le mani dei bambini

2 aprile 2015
mani bambini

Le mani dei bambini stringono, schiacciano, strappano, accarezzano, spintonano. Solleticano e si difendono dal solletico. Battono il ritmo sulle pentole, dirigono orchestre invisibili. Tirano la coda ai gatti. Costruiscono e demoliscono. Le mani dei bambini, a primavera, scavano nella terra tiepida, raccolgono fiori, sfiorano tronchi e  foglie appena nate. Si fanno sentiero per le chiocciole ridestate. Si pungono tra i rovi alla ricerca delle more …

Continua a leggere