15 cose che ho imparato in Repubblica Dominicana con i bambini

18 marzo 2016

Le femminucce sono più tranquille

18 marzo 2016

Le mamme mentono

18 marzo 2016
dominicana1
1458509006550
mamma e figlio

Le mamme mentono quando tornano a casa esauste, e alla domanda “Vuoi giocare con me?” rispondono di sì, anche se vorrebbero soltanto collassare sul divano con una birra ghiacciata e un libro di quelli buoni.

Mentono quando sono malate, preoccupate o tristi, e spiegano sorridendo ai loro figli che la mamma sta benissimo e non c’è davvero niente che non vada.

Le mamme mentono, a volte, quando dovrebbero dire la verità. Quando sono stanche e spaventate di fronte ai figli appena nati, quando non sentono la felicità che tutti intorno a loro avevano promesso, quando vorrebbero solo tornare indietro ma non osano ammetterlo, per la paura, fondata, di essere giudicate, fraintese, abbandonate.

Le mamme mentono forte quando i figli si ammalano gravemente. Fingono inossidabile una speranza che a tratti le abbandona, inventano una forza che non sapevano di possedere. Mettono in scena sorrisi senza ombre e somministrano serenità, sapendo che è questa la più efficace delle medicine.

Certe mamme mentono, quando tornano al lavoro, per sembrare tranquille e risolte ai propri figli e al resto del mondo. Si chiudono la porta di casa alle spalle con un’espressione di cemento, sapendo che in ascensore, forse, stenteranno a ricacciare indietro le lacrime per quel saluto che a loro sembra prematuro e troppo frettoloso. Altre, al contrario, nascondono il sollievo che provano nel lasciare quel nido troppo stretto, la soddisfazione nel tornare alla propria vita professionale, la necessità di essere altro oltre che madri e nutrici e balie. Mentono, timorose del giudizio altrui e del veleno dal quale, lo sentono, finirebbero con l’essere inondate se solo si arrischiassero a dire la verità.

Mentono quando i figli piccoli piangono per andare al nido. Loro si disperano e strillano, supplicano di tornare a casa, si aggrappano e si divincolano. Ma le mamme no. Sorridono rassicuranti, salutano con calma apparente, si voltano e camminano sicure, anche se vorrebbero solo tornare indietro e riprendersi i figli, stringerli forte e consolarli, ché no, la mamma oggi non se ne va.

Certe mamme mentono quando i figli ancora bambini si avventurano intrepidi su giostre e campi da gioco, bagnasciuga spumosi e piste da sci. Mentono quando, a tratti, un ruzzolone o uno scontro più duro fanno saltare un battito al loro cuore, eppure continuano a a salutare da lontano, impassibili. Per infondere fiducia ai bambini che le sorvegliano con lo sguardo e forse prima ancora a loro stesse, e chi lo sa se funziona davvero.

Altre, con coraggio, improvvisano sangue freddo di fronte a un cane, a bordo di un aereo, alla vista di una siringa o delle profondità marine. Mentono sorridendo, perché i figli non siano condizionati dalle loro paure, perché crescano forti e liberi, sicuri e fiduciosi. Continueranno a fingere tranquillità, forse, quando i loro bambini cresciuti sfrecceranno su una motocicletta o rientreranno all’alba un po’ su di giri. Quando partiranno per viaggi avventurosi, sceglieranno un compagno non troppo simpatico o andranno a vivere dall’altra parte del mondo per inseguire sé stessi.

Le madri conoscono bene il potere della verità e il suo valore straordinario, e lo insegnano ogni giorno ai propri figli. Ma a volte mentono, tutte quante. Calzano maschere fatte di paura, di coraggio o di amore, e mentono. Sapendo che questo non le rende bugiarde.

21 comments

  1. MI hai commosso perchè descritto ciò che hanno fatto i miei genitori per me e ciò che io faccio per i miei bimbi sperando di riuscirci.

  2. Parole bellissime che condivido, soprattutto quelle sull’aereo (anche se in fondo ora glielo dico “mamma ha paura dell’aereo, meno male che ci sei tu con me!)!!!!
    Mi emoziona questo tuo testo… ma devo ammettere che quando sono malata si vede lontano un miglio e non ci provo nemmeno a nasconderlo ;).

    Un abbraccio

  3. Parole bellissime e commoventi, tu le sai trovare sempre. Io mento da sempre al mio cucciolo, da quando a pochi giorni dalla nascita con una sciatica che mi uccideva, gli sussurravo “le mamme sono fortissime”, e questo mi fa sorridere. Un pò meno sorrido quando penso a quello che hai scritto sui figli più grandi, a quando dovremo mentire sorridendo, fingendo di essere tranquille mentre aspettiamo di vederli tornare a casa ..

  4. Eccomi, sono completamente “dentro” a questo post! Felice di aver affrontato questo argomento con te, chiacchierando liberamente tra mamme e dando sfogo a una sincerità spesso -troppo – nascosta. La mia paura dei cani che cerco di nascondere a mio figlio, la felicità imposta, i giudizi altrui sempre bisbigliati…
    Grazie per essere riuscita ancora una volta a trasformare in parole i pensieri di noi mamme!

  5. Belle parole! Sí mentiamo anceh se non sempre ci riusciamo fino in fondo! mi sono commossa. Grazie per la tua sinceritá sull’essere madre!

  6. Pingback: Top of the post
  7. Grazie! Alla fine di questa lunga giornata con le tre canaglie, un pianto liberatorio serviva!
    Anche io mento, da mamma. A volte mento quando in due mi si attaccano al seno ed io sorrido a 32 denti, mentre vorrei solo farmi una doccia per conto mio. Ma, come scrivi tu, in fondo so di non essere bugiarda.
    Un abbraccio a tutte,
    Valentina

  8. Per ora ha solo tre mesi, ma condivido tanto tanto tanto la parte sul mentire quando il bambino è appena nato…quanta verità, sempre, nelle tue parole. Anche alcune verità, di cui il resto del mondo non parla. Grazie.

Lascia un commento!