Vigilie

20 giugno 2014

Neonati: le 7 tentazioni cui il passante medio non riesce a resistere

20 giugno 2014

Recensione Philips Lumea Comfort, epilatore a luce pulsata

20 giugno 2014
empty image
tentazioni
recensione philips lumea

Depilarsi, diciamolo francamente, è una rottura di scatole difficilmente eguagliabile. Che poi, se l’evoluzione ha i suoi tempi per liberarci dal residuo della nostra pelliccia di primati, un motivo ci sarà, dico io. Comunque, rottura infinita, dicevamo. Per giunta manco tanto ecologica. Se usi le lamette, finisci col produrre spazzatura non riciclabile; le strisce e le creme depilatorie hanno di solito degli INCI da film dell’orrore; la cera a caldo, anche se composta da ingredienti più naturali, può creare problemi ai capillari; gli epilatori a strappo consumano elettricità (senza contare che fanno un male cane).

Philips Lumea Comfort: gli aspetti ambientali

Capirete facilmente, allora, che quando mi è stato proposto di testare il nuovo epilatore a luce pulsata Philps Lumea Comfort non ho avuto esitazioni. Sia perché il prodotto, il più piccolo della gamma Lumea, prometteva di risolvere definitivamente o quasi il problema dell’epilazione, sia perché, al netto dei consumi elettrici, mi è parso un sistema relativamente sostenibile, viste le dimensioni estremamente compatte, l’imballaggio contenuto (quasi tutto di cartone) e, soprattutto, visto che non richiede il ricambio della lampadina, che garantisce un utilizzo per oltre 100.000 flash (in media 5/6 anni), né di altre parti del dispositivo (ricordate in ogni caso che, al termine del loro ciclo di vita, tutti gli apparecchi elettrici devono essere correttamente smaltiti presso le isole ecologiche comunali)

lumea recensione luce pulsata.

Philips Lumea Comfort: le caratteristiche del prodotto

«Il funzionamento di Philips Lumea Comfort – si legge sul sito dell’azienda – è basato sull’innovativa tecnologia IPL (Intense Pulsed Light), che deriva da quella utilizzata nei centri estetici». In pratica, la radice del pelo viene colpita da impulsi di luce che, dopo una serie di applicazioni, inibiscono la ricrescita. L’epilatore, per la natura della tecnologia che impiega, è efficace sui peli di colore biondo scuro, castano e nero – è possibile scegliere tra 5 diversi livelli di intensità a seconda del proprio colore di pelle e di peli, seguendo le indicazioni del manuale – e può essere usato sul viso (labbro superiore, mento) gambe, ascelle, zona bikini, addome e braccia.

Il prezzo al pubblico è di 249,99 euro.

Philips Lumea Comfort: la mia recensione

Comincio col dire che il Philips Lumea ha una grande facilità di utilizzo. Piccolo, leggero e maneggevole, può essere trasportato e usato praticamente ovunque. Basta una semplice presa di corrente, non occorrono acqua, creme, saponi, batterie di ricambio e simili. Non sporca e non si sporca, non servono risciacquo né altro e bastano pochi minuti per depilare la zona interessata, per quanto occorra fare una certa attenzione a non lasciare aree “non trattate”. Inoltre, contrariamente a tutti i sistemi che strappano il pelo, è praticamente indolore (si avverte solo una specie di “calore” quando viene lanciato il flash). L’unico accorgimento da adottare, oltre a seguire alla lettera le indicazioni del manuale allegato, è quello di rasare prima la zona da trattare, ma anche questa esigenza dovrebbe sparire via via che si procede coi trattamenti.
recensione philips lumea confort

Philips Lumea Comfort: e l’efficacia?

Confesso che dopo i primissimi trattamenti iniziava a serpeggiare in me una certa delusione (diciamo pure che stavo per bollare il mio bell’epilatore come un pacco clamoroso), ma leggendo altre esperienze in rete, che descrivevano risultati significativi a partire almeno dalla terza seduta, ho deciso di insistere. Anche perché, per dirla tutta, io sono decisamente un tipo scimm mediterraneo: pelle olivastra e peli scuretti. E allora vai con il terzo trattamento, a due settimane dal precedente, ed ecco finalmente una differenza tangibile: ricrescita molto più lenta ed evidentemente più rada. Conto di fare una quarta seduta dopo altri 14 giorni e poi, come indicato nel manuale, diradare la frequenza di trattamento. L’obiettivo è arrivare a un’applicazione ogni mese e mezzo/due, senza possibilmente bisogno di radere prima la parte da depilare. Non mi aspetto di diventare mai definitivamente glabra, ma non doversi preoccupare dei peli per più di sei volte l’anno sarebbe francamente una grande liberazione! Restate connesse per gli aggiornamenti futuri sulla mia esperienza con Philps Lumea Comfort.

Edit:

A distanza di qualche mese posso confermare il buon funzionamento del prodotto, a patto però che lo si continui a utilizzare con regolarità. Personalmente ho notato che, appena perdo costanza, la ricrescita torna a farsi più rapida e intensa. Continuo ad aver bisogno di rasare o depilare la parte prima del trattamento. Altre esperienze da riferire?

10 comments

  1. Ehi, ma non siete in Romania? 😉
    Io sto facendo la luce pulsata dall’estetista, e a parte l’investimento a cui non voglio nemmeno pensare, devo dire che funziona alla grande! Sto pensando al Lumea per il mantenimento, visto che data l’età gli ormoni si faranno sentire ancora per qualche anno!! 🙂 Leggo quindi attentamente le tue recensioni, e aspetto le prossime!

    1. Sì, eravamo in Romania (tornati ieri, sic!), ma per fortuna con WordPress puoi scrivere un post in anticipo e programmarlo per quando ti pare 😉 Comunque arriveranno altri aggiornamenti!

    1. Ciao! Il manuale consiglia di radersi, e io così faccio. Non so se possa andar bene anche un altro sistema, comunque è importante che il pelo sia assente nel momento in cui si passa l’epilatore (la luce pulsata agisce sulla radice e sul bulbo)

    1. Ciao, scusa il ritardo! Essendo incinta, lo sto usando solo sui baffetti, per evitare che la pelle si macchi a causa degli ormoni. Ma mia cugina lo usa sui polpacci. Posso dirti che man mano che le applicazioni aumentano si diradano i tempi. Ora posso aspettare tranquillamente un mese e mezzo!

      1. Quindi mi pare di capire che qs epilatore “addormenta” la crescita dei peli ma non li elimina definitivamente. Io ho fatto già 12 trattamenti di luce pulsata da centro estetico ormai da 2 anni e ad esempio all’inguine non mi crescono più, ho 41 anni, spererei che dove sono rimasti con Lumea risolvo… Non è che con il modello sc2008 più potente le cose sono diverse?

Lascia un commento!