Un passo dopo l’altro

14 marzo 2017

Essere madre è (anche) bello. Nonostante sul web sembri un ergastolo

14 marzo 2017

Perché credo nella fitoterapia

14 marzo 2017
un passo dopo l'altro
essere madre è bello
cristalfarma jr

Amo la natura e credo nella scienza. Credo, più in dettaglio, che il metodo scientifico (la ricerca, l’applicazione, la sperimentazione) sia indispensabile all’uomo per vivere in armonia con la natura stessa e per godere al meglio dei doni generosi che ci elargisce da sempre. Con rispetto e nella piena consapevolezza delle possibili conseguenze, oltre che dei benefici straordinari che derivano dal potere delle piante. Per questo, quando possibile, mi piace curarmi – e curare i miei figli – con la fitoterapia. Perché, appunto, rappresenta il connubio perfetto tra natura e scienza. Rigore e naturalezza, rispetto delle materie prime e conoscenza approfondita di rischi, benefici ed eventuali controindicazioni. Una conoscenza acquisita in secoli di storia e di studio. In un rapporto, quello tra l’umanità e le piante officinali, che risale alla notte dei tempi, e accomuna culture e popoli di ogni latitudine e di ogni epoca. La fitoterapia come risposta green alle più disparate esigenze di salute, ma sempre fondata su protocolli scientifici e rigide basi sperimentali. La fitoterapia che, non a caso, costituisce la base di una parte significativa di tutta la farmacopea moderna.

E alla fitoterapia è stato dedicato di recente un evento per i blogger promosso da Cristalfarma, azienda italiana fondata proprio su principi di rigore scientifico, ricerca e consapevolezza. Tanto che, nonostante i suoi prodotti non necessitino di prescrizione medica, ha scelto di venderli soltanto in farmacia/parafarmacia (oltre che sull’e-commerce aziendale), e di investire tempo e risorse nell’informazione medico-scientifica, oltre che nello studio della formulazione dei prodotti stessi.

La filosofia, che personalmente condivido alla grande, è che non tutto quello che è naturale fa bene a priori. Ma, anzi, i prodotti di origine vegetale vanno usati sempre con grande attenzione e senza abusarne. Specie se sono destinati a bambini e ragazzi. È il caso, per esempio, dei quattro prodotti della linea Cristalfarma Junior, indicati per bambini a partire dai 3 anni (come stabilito dalla normativa nazionale in materia di farmacologia): imoviral® junior, un integratore alimentare che può essere usato anche ciclicamente per sostenere e rafforzare le difese immunitarie dei bambini; vagostabil® lunior, a base di passiflora ed escolzia, che aiuta i bambini che hanno difficoltà a rilassarsi; relaxcol® junior, che contiene estratti di finocchio, carruba e melissa, efficace contro il mal di pancia dovuto ai e gas intestinali; cutamir® , a base di Cardiospermum halicacabum, un “cortisonico” naturale utile in caso di dermatiti, arrossamenti e prurito dalle punture di insetti.

Prodotti fitoterapici che, per quanto naturali, devono sempre essere usati con cognizione e cautela, adeguando il dosaggio all’età oppure al peso dei bambini ed evitando di abusarne (l’integratore imoviral® junior, per esempio, andrebbe assunto in cicli non più lunghi di otto settimane). E ricordando che, per quanto siano potenti gli effetti terapeutici delle piante, uno stile di vita sano e un’alimentazione corretta restano comunque delle condizioni imprescindibili per la salute dei bambini e degli adulti.

Se anche voi siete interessati alla fitoterapia, in ambito pediatrico e non solo, potete cimentarvi con il CristalGame, un gioco interattivo per mettere alla prova le proprie conoscenze in materia. E seguirmi sul blog e sulla pagina Facebook, dove approfondirò presto l’argomento, anche a valle della mia esperienza personale.

Altre informazioni sono disponibili sul sito Cristalfarma, ricco di notizie, dati scientifici e di una vera e propria enciclopedia delle piante officinali.

Post in collaborazione con Cristalfarma

banner-cristalfarma

 

Lascia un commento!