Recensione: Portabebè fisiologico Babymoov

26 maggio 2014

L’età giusta per un figlio

26 maggio 2014

Un tempo per ogni cosa

26 maggio 2014
empty image
empty image

i tempi della n aturaNon sono un’esperta di nutrizione, tanto meno pediatrica. Mi guardo bene dal proporre modelli o diffondere consigli: lo lascio fare a chi ha studiato l’argomento e possiede competenze ed esperienza necessarie per parlarne.

Però questa domanda io la devo fare.

Che bisogno c’è di mangiare le fragole a Natale e la parmigiana di melanzane a Pasqua? Da quando è diventato indispensabile servire in tavola pomodori freschi tutto l’anno? È così faticoso sopportare un intero inverno senza peperoni?

La frutta e la verdura fuori stagione vengono prodotte in serre, spesso riscaldate e illuminate artificialmente, con maggiori quantità di pesticidi e concimi di sintesi rispetto alle colture che assecondano i tempi naturali dei vari prodotti. Oppure provengono da luoghi di coltivazione molto lontani da quelli di consumo, con un importante dispendio di carburante e di antiparassitari per sopportare il lungo viaggio. In altre parole, inquinano di più e sono potenzialmente più inquinate.

Non solo. Comprare prodotti ortofrutticoli fuori tempo significa spendere (molto) di più, consumare un prodotto che di norma somiglia solo vagamente – per sapore e altre caratteristiche organolettiche – a quello “originale” e, soprattutto, non garantisce le stesse proprietà nutrizionali della frutta e verdura di stagione.

La natura è generosa e piena di fantasia. In ogni stagione ci regala una varietà di colori e sapori in grado di soddisfare i palati più esigenti e di assicurarci un pieno di acqua, fibre, vitamine, minerali e altri elementi fondamentali per il nostro benessere. Le conserve fatte in casa e la congelazione domestica possono aiutarci a prolungare il piacere di certi sapori, a regalarci qualche ricetta fuori stagione senza dover utilizzare materie prime che forzano i tempi della natura.

E poi, quanto è bello aspettare che le ciliegie tornino puntuali ogni primavera? Ritrovare il loro colore così vivo dopo un anno di attesa, non rende il loro gusto ancora più dolce?
Io penso proprio di sì.

PS. in rete sono disponibili tantissimi calendari per la scelta di frutta e verdura di stagione. Io mi limito a segnalarne uno dei tanti, chi fosse interessato può trovare un mare di informazioni nel web.

10 comments

  1. era gennaio e dentro un supermercato sento una signora che dice: “Oh, finalmente ci sono le fragole!”… avrei voluto sbatterle la testa contro un muro! 😉

Lascia un commento!